Archivi categoria: Articoli Novità Eventi

Battiato scopre la reincarnazione nei Vangeli

Dal quotidiano il “CORRIERE DELLA SERA”, Sabato 20 ottobre 2012, Spettacoli 163

il cantautore Franco Battiato,a sei anni dal suo ultimo album di inediti, torna con «Apriti Sesamo».

Battiato scopre la reincarnazione nei Vangeli

La musica di Franco Battiato è come i suoi discorsi. Si parte da un punto e, senza accorgersene, si arriva lontani. Così nel nuovo album «Apriti Sesamo», arriva a sei anni dall’ultimo di inediti, elettronica e sequenze convivono con canzone d’autore e passaggi di musica classica, Gluck e Rimsky-Korsakov: «Perfetti da traghettare nel pop», dice il cantautore siciliano. Alla stesura dei testi ha collaborato ancora Manlio Sgalambro: «E intervenuto con tutta la libertà che può avere un filosofo. Io da musicista scelgo i passaggi e faccio taglia e cuci». In «Testamento» canta che «Cristo nei Vangeli parla di reincarnazione»: «Ne ho parlato con dei monsignori. E loro imbarazzati hanno detto: lo sappiamo, ma sono cose delicate». «Testamento», ma non c’è nessuna cessione alla nostalgia o alla paura della morte: «Sto benissimo, non ho nulla di cui lamentarmi tranne del fatto che io pago molte tasse mentre molti sono senza lavoro e i politici rubano. Quelli che rubano nelle banche sono più simpatici. E non prendono quanto prende Lusi». Il 19 gennaio da Bergamo parte il tour e sarà il primo in Italia con il biglietto che si potrà avere direttamente su iPhone. Lat.

Annunci

2050, tutti vegetariani – ecco la dieta del futuro

2050, tutti vegetariani – ecco la dieta del futuro

SCRITTO DA ENRICO FRANCESCHINI – LA REPUBBLICA.it | 28 AGOSTO 2012

Entro quarant’anni la popolazione mondiale aumenterà di due miliardi e le risorse idriche scarseggeranno. Secondo un team di studiosi svedesi, per evitare carestie dovremo mangiare frutta e verdura anziché bistecche

LONDRA – Entro quarant’anni diventeremo tutti vegetariani. Non per scelta, bensì per necessità: altrimenti non ci sarà abbastanza cibo per sfamare la crescente popolazione terrestre. Frutta e verdura anziché bistecche e prosciutti. Ecco la dieta dei nostri figli o nipoti, se vorremo nutrire l’intero pianeta.

La profezia viene da un rapporto di illustri scienziati. Ma il loro è un augurio, un’esortazione, più che un pronostico: gli esseri umani vi daranno ascolto? Oppure nel 2050 scoppieranno le guerre del mangiare, o meglio dell’acqua, senza la quale non ci sarebbe praticamente nulla di commestibile da mettere in tavola? Le riserve globali di cibo diminuiscono costantemente, afferma il rapporto del professor Malik Falkenmark e dei suoi colleghi dello Stockholm International Water Institute, mentre la popolazione mondiale non fa che aumentare.

Se l’umanità continua a cibarsi ai ritmi attuali, e soprattutto seguendo la dieta odierna, entro il 2050 ci aspettano catastrofiche carenze alimentari. E per catastrofe si intende qualcosa di molto peggio della tutt’altro che rosea realtà attuale: già oggi, secondo cifre dell’Onu, 900 milioni di persone vanno a letto affamate tutte le sere e 2 miliardi sono da considerare malnutrite.

Ma nei prossimi quattro decenni la terra passerà da 7 miliardi di umani a 9 miliardi, un aumento netto di 2 miliardi che renderà ancora più drammatica la carenza di cibo. E allora che fare?

La risposta degli studiosi di Stoccolma, il cui rapporto è stato anticipato ieri dal quotidiano Guardian di Londra, è netta: il mondo deve cambiare dieta. Dobbiamo diventare tutti vegetariani, o quasi.

Attualmente ricaviamo il 20 per cento delle proteine necessarie al nostro fabbisogno da prodotti derivati dagli animali, che si tratti di carne o latticini; ma questa percentuale dovrà scendere al 5 per cento o forse anche a meno entro il 2050, se vorremo evitare carestie e conflitti causati dalla scarsità di cibo. Il problema di partenza è l’acqua. Già oggi scarseggia e in molte regioni è un bene più prezioso del petrolio per la sopravvivenza della nostra specie, ma fra quarant’anni non basterà sicuramente per produrre gli alimenti necessari a 9 miliardi di terrestri.

Il cibo ricavato da animali, infatti, consuma da cinque a dieci volte più acqua di quella che serve a una alimentazione vegetariana. Cambiare dieta permetterebbe dunque di consumare meno acqua per l’agricoltura, e non solo: oggi un terzo delle terre arabili del pianeta sono destinate alla crescita di sementi e raccolti destinati a sfamare gli animali da allevamento. Se mangiassimo meno animali, risparmieremmo acqua e avremmo a disposizione più terra per altri usi agricoli. Il rapporto dello Stockholm Institute viene reso pubblico alla vigilia dell’annuale Conferenza mondiale sull’acqua, che si apre questa settimana a Stoccolma alla presenza di 2500 politici, rappresentanti dell’Onu, ong e ricercatori provenienti da centoventi paesi.

Al convegno verranno dibattute anche altre opzioni, come l’eliminazione degli sprechi alimentari, migliori scambi tra paesi con surplus di cibo e paesi in deficit, investimenti in pompe idrauliche e semplici tecnologie acquifere per l’Africa sub-Sahariana e l’Asia. Ma la proposta più radicale e rivoluzionaria sarebbe al tempo stesso la più semplice: diventare tutti vegetariani (come Bill Clinton, per citarne uno). Rinunciare alle bistecche, per avere abbastanza frutta e verdura per tutti.

Ritorno a Casa – Radhanath Swami

NUOVO LIBRO DI  RADHANATH SWAMI FINALMENTE TRADOTTO IN LINGUA ITALIANA 

 Il libro è anche disponibile presso il Centro Culturale Vaikuntha con uno sconto speciale.

Si tratta di un’autobiografia in cui l’autore ci racconta le sue avventure mozzafiato attraverso tutta l’Europa e l’Asia fino all’India. Dopo molte peripezie di ritrova finalmente… a Casa…

Un libro per imparare a leggere il libro della vita.

Ritorno a Casa è stato definito da molti maestri e luminari: “un libro che ogni ricercatore della verità dovrebbe leggere!” Nel sito ufficiale http://www.radhanathswami.it è possibile scaricare gratuitamente le prime 50 pagine del libro.

Avventure incredibili, mistici misteri e genuina saggezza.


Inoltre è appena stata attivata la pagina facebook ufficiale: https://www.facebook.com/radhanathswami.it
Basta cliccare sul pulsante “Mi Piace” che si trova sotto al libro a sinistra per essere aggiornati su tutte le ultime novità e nuovi contenuti gratuiti.